Scarica subito
la nuova app mobile!

play-store-farcom
app-store-farcom

Conclusa la sperimentazione iniziata il 9 ottobre 2020 presso la farmacia comunale di Piedicastello a Trento, è ora disponibile il test naso-faringeo rapido per la ricerca dell’antigene del COVID-19.

Da lunedì 2 novembre sarà possibile effettuare tale test a Trento, presso la farmacia comunale di Piedicastello in via Brescia 19, a Riva del Garda presso la farmacia comunale di viale Trento, 96 e a Pomarolo nella farmacia comunale di via 3 Novembre 10.

I tamponi naso-faringei rapidi si effettuano per ora esclusivamente su prescrizione medica; sarà il medico di famiglia a segnalare il nominativo per inserirlo nell’agenda del Cup o a emettere  la ricetta rossa o la ricetta elettronica e in questo caso l’interessato dovrà prenotare il test tramite CupOnLine.

Per accedere al portale CupOnLine (cup.apss.tn.it) serve inserire i dati della propria Tessera Sanitaria (CF e numero tessera) indicando poi il numero della ricetta rossa o elettronica e andando poi a scegliere la prestazione (digitando la descrizione “TAMPONE PRELIEVO MICROBIOLOGICO”, peraltro indicato sulla ricetta) e la sede e la data dove svolgerlo (compare una lista di sedi).

Il tampone è effettuato da un infermiere in una postazione all’esterno della farmacia e il risultato è disponibile in qualche ora accedendo al portale TreC dell’APSS.

Ci stiamo organizzando per rendere disponibile il tampone anche in maniera privatistica, prenotandosi tramite la nostra farm@pp, con costi a carico del paziente in via di definizione.

Forniremo ulteriori informazioni appena possibile.

_______________________________

Le Farmacie Comunali di Trento

Le Farmacie Comunali sono un gruppo di professionisti e di strutture al servizio della Comunità per migliorare la qualità di vita del singolo paziente, la sua salute ed il suo benessere attraverso competenza, impegno, responsabilità orientati al servizio personalizzato, alla promozione di iniziative della salute pubblica.

I Nostri Eventi

novembre, 2020

01nov00:0030(nov 30)00:00Prendiamoci cura della nostra pelle! Calendario Analisi Pelle di Novembre

01nov00:0030(nov 30)00:00Prendiamoci cura della nostra pelle! Calendario Analisi Pelle di Novembre presso la farmacia comunale Clarina

18nov20:4021:10trasmissione Meeting su Trentino Tv

24nov21:0021:30trasmissione "In Salute" su RTTR

Quale argomento vuoi approfondire?

informazioni-farmaci-2

Informazione sui farmaci

Benessere e Salute-2

Benessere e Salute

alimentazione-bambini-2

Alimentazione dei bambini

Le Domande Frequenti

La data di scadenza, obbligatoriamente presente su tutte le confezioni di farmaci, si riferisce alla confezione integra e correttamente conservata. Ma dal momento dell’apertura ogni tipo di medicinale ha una durata diversa prima che diventi inefficace o addirittura nocivo.

Gli antibiotici sono medicinali molto efficaci, ma soltanto se usati contro il bersaglio giusto.

In particolare, sono utili contro le infezioni causate da batteri o funghi, mentre non hanno alcun effetto contro i virus. Pertanto, se usati in modo scorretto, piuttosto che arrecare benefici possono causare danni.

Se il medico non ha scritto sulla ricetta la frase «non sostituibile» il farmacista deve proporre al cittadino la possibilità di sostituire il farmaco “di marca” con un altro equivalente ma meno costoso.
Il cittadino può comunque scegliere il farmaco “di marca”: in tal caso è tenuto a pagare la differenza tra quest’ultimo e l’equivalente.

Tenere i medicinali lontano dalla portata dei bambini.

Conservare i medicinali nella loro confezione originale, per avere sempre a disposizione il foglietto illustrativo, il numero di lotto e la data di scadenza.

Riporre i medicinali lontano da fonti di calore e non esporli direttamente alla luce.

Quando un medicinale è scaduto o deteriorato non gettarlo nella spazzatura con gli altri rifiuti .Le sostanze presenti, infatti, potrebbero essere ancora attive e produrre effetti tossici.
Pertanto occorre usare gli appositi contenitori per la raccolta dei medicinali collocati all’interno o in prossimità delle farmacie.

Anche i cittadini possono contribuire alla sicurezza di un farmaco attraverso la segnalazione spontanea di effetti indesiderati (reazioni avverse).
Basta rivolgersi al proprio medico o al farmacista quando si ha il sospetto che una reazione sia causata da un farmaco che si sta assumendo.

L’acqua naturale è sempre la scelta più opportuna, meglio se a temperatura ambiente e in abbondante quantità, così da impedire che il farmaco aderisca alle pareti dell’esofago e da facilitarne nel contempo la dissoluzione e il successivo assorbimento.

Molti sanno che l’alcol può alterare il delicato equilibrio tra le funzioni che permettono ad un individuo una piena efficienza nella guida, ma sono ben pochi quelli pienamente consapevoli del fatto che anche molti farmaci di uso comune possono interferire negativamente con tale attività.

Ultime News dal Blog